TECNOLOGIA FARMACEUTICA/LABORATORIO DI TECNOLOGIA FARMACEUTICA

Crediti: 
12
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2021/2022
Responsabile della didattica: 
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Anno di corso: 
3
Lingua di insegnamento: 

Italiano

L'insegnamento è suddiviso nei seguenti moduli didattici: 

Obiettivi formativi

L'obiettivo del primo modulo è quello di fornire agli studenti conoscenze teoriche riguardo gli eccipienti, i metodi di produzione, i controlli, le proprietà tecnologiche e biofarmaceutiche delle forme di dosaggio a rilascio immediato. Sono fornite informazioni sui fattori che determinano l’assorbimento e la biodisponibilità dei farmaci in relazione alla forma farmaceutica somministrata. Vengono trattati anche i fondamenti della produzione galenica in farmacia.
I risultati di apprendimento attesi sono:
1. Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding): Conoscenza degli eccipienti, dei metodi di produzione, dei controlli, delle proprietà tecnologiche e biofarmaceutiche delle forme farmaceutiche a rilascio immediato e comprensione dei differenti ruoli degli eccipienti nelle forme farmaceutiche.
2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding): Capacità di applicare autonomamente le conoscenze acquisite per identificare gli eccipienti ed i metodi di preparazione più adeguati per lo sviluppo di una data forma di dosaggio.
3. Abilità comunicative (communication skills): Capacità di utilizzare il linguaggio specifico proprio di questa disciplina specialistica.
4. Autonomia di giudizio (making judgements): Capacità critica di affrontare le responsabilità professionali del tecnologo farmaceutico. Essere in grado di valutare le implicazioni ed i risultati di studi volti a chiarire l’influenza della forma di dosaggio sull’attività del principio attivo.
5. Capacità di apprendimento (learning skills): Capacità di utilizzare le cognizioni e gli elementi basilari per l’esercizio della professione di tecnologo farmaceutico. Capacità di aggiornamento, con la consultazione delle pubblicazioni scientifiche nell’ambito delle discipline farmaceutico-tecnologico-applicative.

L’obiettivo del secondo modulo è quello di fornire agli studenti conoscenze pratiche sulla preparazione, i controlli e le proprietà tecnologiche delle forme di dosaggio a rilascio immediato più comuni.
I risultati di apprendimento attesi sono:
1) Conoscenza e capacità di comprensione: conoscenza degli eccipienti, dei metodi di produzione, dei controlli, delle proprietà tecnologiche delle forme farmaceutiche a rilascio immediato.
2) Capacità di applicare conoscenza e comprensione: capacità di applicare autonomamente le conoscenze acquisite per realizzare una data forma di dosaggio.
3) Abilità comunicative: Capacità di utilizzare il linguaggio specifico proprio di questa disciplina specialistica.
4) Autonomia di giudizio: Capacità critica di affrontare le responsabilità professionali del farmacista preparatore.
5) Capacità di apprendimento: Capacità di utilizzare le cognizioni e gli elementi basilari per l’esercizio della professione di tecnologo farmaceutico. Capacità di aggiornamento, con la consultazione delle pubblicazioni scientifiche nell’ambito delle discipline farmaceutico-tecnologico-applicative.

Prerequisiti

Per sostenere l’esame è necessario aver superato gli esami di Fisiologia Generale e Chimica Organica.

Contenuti dell'insegnamento

Il l primo modulo si occupa del moderno approccio alla realizzazione dei medicinali, della composizione, delle caratteristiche delle diverse forme farmaceutiche con particolare riguardo al ruolo dei diversi eccipienti nonché delle peculiarità di alcune vie di somministrazione.

I contenuti del secondo modulo sono riconducibili all’apprendimento della pratica per un corretto e moderno approccio alla dispensazione dei galenici e magistrali. Particolare riguardo è rivolto all’allestimento delle forme farmaceutiche con riferimento anche alla farmacia e alla responsabilità professionale del farmacista in tale ambito.
La prima parte del corso sarà focalizzata all'apprendimento dei fondamenti di metrologia, delle operazioni farmaceutiche unitarie.
Nella seconda parte lo studente imparerà la pratica per l’allestimento delle diverse forme farmaceutiche nel laboratorio galenico, in accordo con le indicazioni di Farmacopea.

Programma esteso

Primo modulo:
Farmaci e forme farmaceutiche
• Farmacopee e formulari
• Operazioni farmaceutiche: macinazione, mescolazione, essiccamento, filtrazione, sterilizzazione, dissoluzione, distillazione
• Cenni di biofarmaceutica e farmacocinetica
• Materie prime: principi attivi, eccipienti, materiali di confezionamento
• Sviluppo galenico: preformulazione, formulazione farmaceutica, confezionamento
• Stabilità dei prodotti farmaceutici
• Forme farmaceutiche convenzionali: preparati solidi (capsule, compresse, polveri, granulati, pellets, suppositori), preparati liquidi, preparati semisolidi, preparati sterili
• Vie di somministrazione e forme farmaceutiche: orali, dermatologiche, parenterali, oftalmiche, auricolari, nasali, inalatorie, rettali, vaginali
• Preparati ottenuti da droghe vegetali.

Secondo modulo:
• Processi tecnologici di base (es. mescolazione, granulazione)
• Principi di calcolo farmaceutico
• Metrologia
• Allestimento e saggi secondo FU delle seguenti forme di dosaggio:
o Polveri per uso orale
o Polveri per applicazione topica
o Compresse
o Capsule
o Preparazioni liquide per uso orale
o Preparazioni liquide per applicazione cutanea
o Preparazioni semisolide per applicazione cutanea
• Norme legislative riguardanti la preparazione, il confezionamento e la tariffazione di preparazioni galeniche

Bibliografia

Farmacopea Ufficiale della Repubblica Italiana, XII Edizione, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Roma (2008);
-P. Colombo, et al. Principi di Tecnologie Farmaceutiche, Casa Editrice Ambrosiana, II Ed. Milano (2015)
-M. Amorosa, Principi di Tecnica Farmaceutica, Libreria Universitaria L. Tinarelli, Bologna (1998).
Letture consigliate:
A.J. Winfield, R.M.E. Richards, Pharmaceutical Practice second edition, Churchill Livingstone London (1998).
ENRICO RAGAZZI, «Galenica pratica, formulazione e tecnologia», Libreria Internazionale Cortina Padova
FRANCO BETTIOL, «Manuale delle preparazioni galeniche», Tecniche Nuove

Si consiglia la consultazione anche di:
US Pharmacopoeia
-Medicamenta, Cooperativa Farmaceutica Milano, VII ED. 1992
Approfondimenti:
International Journal of Pharmaceutical compounding

Metodi didattici

Il primo modulo comprende lezioni frontali in aula e video tutorials sulle modalità di produzione delle principali forme farmaceutiche.
Qualora, a causa del perdurare dell’emergenza sanitaria, fosse necessario integrare con la modalità a distanza si procederà come segue:
lezioni frontali in modalità mista (parte degli studenti in presenza e parte a distanza) o totalmente a distanza (nel caso dello scenario peggiore).

Modalità verifica apprendimento

Per conseguire la votazione finale dell’insegnamento lo studente dovrà dimostrare di aver compreso, e di essere in grado di applicare, i concetti fondamentali di ogni argomento trattato. In particolare dovrà:
a) sostenere una prova pratica al termine delle esercitazioni (Modulo di Laboratorio di Tecnologia Farmaceutica, peso 40% del voto complessivo). La prova consiste nella spedizione di una ricetta galenica magistrale, ovvero nell’allestimento di una forma farmaceutica e nella compilazione del foglio di lavorazione;
b) una volta superata la prova pratica, sostenere un esame scritto, che verte su esercizi di calcolo farmaceutico e sul riconoscimento di una forma farmaceutica, e orale, relativa ai temi della tecnologia farmaceutica (Modulo di Tecnologia Farmaceutica, (peso 60% del voto complessivo). La prova orale potrà essere sostenuta previo superamento della prova scritta, nel medesimo appello.

La valutazione, espressa in trentesimi, verrà effettuata sulla base dei seguenti criteri:
1. conoscenza e capacità di comprensione teorica ed applicativa dei temi studiati;
2. autonomia di giudizio e capacità di collegamento tra i temi studiati;
3. abilità comunicative ed appropriatezza nell’impiego del linguaggio tecnico;
4. capacità di apprendimento e di approfondimento dei temi studiati.
Qualora, a causa del perdurare dell’emergenza sanitaria, fosse necessario integrare con la modalità a distanza lo svolgimento degli esami di profitto, si procederà come segue:
prova pratica sostituita da una prova scritta a distanza;
prova scritta a distanza;
prova orale a distanza.

Altre informazioni

Per frequentare il laboratorio è necessario essere in possesso dell’attestato di frequenza del Modulo 3 (formazione specifica rischio medio) del corso on-line “Sicurezza nei luoghi di lavoro”.